Diritto del lavoro

Diritto del lavoro

Diritto civileDiritto di famigliaDiritto societario e commercialeDiritto fallimentareDiritto del lavoroDiritto penaleTasse e fiscoRecupero creditiCondominioRisarcimento danniCodice della stradaResponsabilità medica

AGENTI DI COMMERCIO: INDENNITÀ E RISARCIMENTI ANCHE NEI PERIODI DI PROVA

Giugno 2018

Gli agenti di commercio hanno diritto alle indennità ed al risarcimento del danno previsti anche nel caso in cui la cessazione del contratto si verifichi nel corso del periodo di prova.

Leggi

LICENZIAMENTI: I MESSAGGI DIFFAMATORI SU FACEBOOK

Giugno 2018

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 12080/18, ha affermato che la pubblicazione sulla propria bacheca Facebook di contenuti infamanti rivolti al proprio superiore o ai propri colleghi può integrare motivo di licenziamento per giusta causa.

Leggi

DIRITTO DEL LAVORO: SI PUO’ LICENZIARE IL DIPENDENTE IN MALATTIA?

Maggio 2018

Per legge è fatto divieto al datore di lavoro di licenziare il dipendente che sia in malattia fatta eccezione per due casi individuati dalla Corte di Cassazione.

Leggi

DIRITTO DEL LAVORO: Permessi ex legge 104 riconosciuti al lavoratore part-time

Marzo 2018

L'articolo 33 della Legge n. 104/1992 che riconosce al lavoratore dipendente, sia esso pubblico o privato, che assiste persona con handicap grave il diritto a tre giorni di permesso mensile retribuito coperto da contribuzione figurativa, anche continuativ

Leggi

LAVORO IN QUOTA: responsabilità del committente in caso di incidente sul lavoro

Dicembre 2017

Il committente non è esente da responsabilità in caso di incidenti sul lavoro quando la mancanza del rispetto delle regole anti infortunistica è evidente e non servono particolari competenze tecniche per accorgersi della situazione di pericolo.

Leggi

CASSAZIONE: licenziamento senza preavviso per chi timbra la presenza del collega

Novembre 2017

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, sezione lavoro, con la sentenza n. 25374/2017, rigettando il ricorso di due lavoratrici di un’azienda pubblica di servizi che si erano opposte ai licenziamenti disciplinari loro intimati per aver timbrato, l’una per

Leggi

Se in azienda fa troppo freddo i dipendenti possono astenersi dal lavoro e vanno pagati lo stesso

Aprile 2017

Con la sentenza 6631/15, la sezione lavoro della Cassazione ha stabilito che il datore di lavoro non può defalcare dalla busta paga l’ora e mezza in cui i dipendenti non hanno lavorato...

Leggi

Niente licenziamento quando l'operaio ignora le indicazioni logistiche dell'azienda

Gennaio 2017

La Cassazione, sezione lavoro, con la sentenza n. 27240 del 22/12/14, ha affermato che se le condizioni fisiche del lavoratore sono compatibili con le mansioni assegnate, non è rilevante il modo in cui le operazioni...

Leggi

Il premio fedeltà è una gratifica al lavoratore e va calcolato nel Tfr se non lo esclude il Ccnl

Dicembre 2015

Il premio fedeltà che l’azienda riconosce ai dipendenti con la maggiore anzianità di servizio rientra nella base di calcolo del trattamento di fine rapporto...

Leggi

Niente licenziamento se il datore non mostra al dipendente i documenti su cui è fondato l’addebito

Novembre 2015

Il datore, nell’ambito di un procedimento disciplinare a carico di un suo dipendente, deve mettere a disposizione di quest’ultimo la documentazione relativa alla contestazione, pena l’illegittimità del licenziamento.

Leggi

Enti pubblici: si può continuare a svolgere le mansioni dell’ufficio stampa solo con un corso di formazione

Ottobre 2015

Se l’ente locale si decide a istituire l’ufficio stampa non ha l’obbligo di assegnarvi chi in precedenza si è occupato in qualche modo di comunicazione per l’ente stesso.

Leggi

La collaboratrice domestica può essere licenziata anche se incinta

Settembre 2015

La sezione lavoro della Cassazione con la sentenza n. 17433/15, ha sancito che non sussiste il divieto di licenziare la domestica solo perché è incinta...

Leggi

È licenziabile il lavoratore che arriva tardi a lavoro e si ribella al richiamo dei superiori

Luglio 2015

È legittimo il licenziamento del lavoratore che, dopo aver fatto tardi a lavoro, risponde con un comportamento di insubordinazione al richiamo del superiore.

Leggi

È legittimo il licenziamento del dipendente che usa Facebook e cellulare durante l'orario di lavoro

Giugno 2015

È lecito licenziare un lavoratore che usa Facebook e telefona durante gli orari di lavoro, tanto più se l’atteggiamento contrario alle regole blocca l’attività lavorativa e compromette la sicurezza.

Leggi

È il datore che deve provvedere a lavare gli indumenti da lavoro dei dipendenti

Maggio 2015

Sulla questione è intervenuta la Cassazione con la sentenza n. 8585/15, depositata il 28 aprile dalla sezione lavoro.

Leggi

Non è licenziabile il dipendente che usi carta di credito e telepass dell'azienda

Marzo 2015

La Cassazione con la sentenza n. 3479/2015 afferma che è illegittimo il licenziamento del dipendente che utilizzi autovettura, carta di credito e telepass dell'azienda...

Leggi

L’ente deve restituire al disabile tutti gli stipendi arretrati a causa del ritardo nel collocamento obbligatorio

Febbraio 2015

La Cassazione, con sentenza 1335/15 ha imposto al Ministero (dell’Istruzione in questo caso), che rifiutava di far entrare in organico il centralinista non vedente, indicatogli dal collocamento obbligatorio...

Leggi

Per la reperibilità nel giorno festivo spetta solo il compenso economico

Gennaio 2015

Al lavoratore che si rende reperibile durante il giorno festivo, la Cassazione, con la sentenza n. 26723/14, precisa che gli spetta solo una remunerazione economica aggiuntiva e non anche un riposo compensativo.

Leggi