Ultime novità giuridiche

Ultime novità giuridiche

Diritto civileDiritto di famigliaDiritto societario e commercialeDiritto fallimentareDiritto del lavoroDiritto penaleTasse e fiscoRecupero creditiCondominioRisarcimento danniCodice della stradaResponsabilità medica

DONAZIONI: NON PIÙ DOVUTE LE TASSE SULLE DONAZIONI INFORMALI

Diritto di famiglia | Diritto civile | 

Marzo 2024

La Corte di cassazione, con sentenza n. 7442/2024, si è pronunciata in merito alla tassabilità delle donazioni indirette o informali effettuate tra genitori e figli.

Leggi

SUCCESSIONE: COEREDE PUÒ PRETENDERE IL RIMBORSO PER LA RISTRUTTURAZIONE DI UN IMMOBILE EREDITARIO?

Diritto di famiglia | Diritto civile | 

Marzo 2024

La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 1207/2023 è tornata a pronunciarsi sulla possibilità per il coerede di chiedere agli altri coeredi il rimborso delle somme versate di tasca propria per la ristrutturazione di un immobile ereditario.

Leggi

DIVORZIO: L’INDENNITÀ DI INCENTIVO ALL’ESODO SPETTA ALL’EX CONIUGE?

Diritto di famiglia | Diritto civile | 

Marzo 2024

Con sentenza n. 6229/2024 la Corte di Cassazione è intervenuta in merito al diritto del coniuge titolare di assegno a percepire una quota dell'incentivo all'esodo spettante all'ex coniuge.

Leggi

ASSEGNO DIVORZILE: VA MODIFICATO SE L’EX CONIUGE HA INSTAURATO UNA NUOVA CONVIVENZA

Febbraio 2024

Con l’ordinanza n. 3761/2024, la Cassazione è tornata a pronunciarsi sul tema della revisione dell’assegno divorzile precedentemente disposto a favore dell’ex coniuge.

Leggi

RISARCIMENTO DEL DANNO: IL DANNO DA “NASCITA INDESIDERATA”

Febbraio 2024

Il Tribunale di Latina, con sentenza n. 2275/2023 ha affermato che l’ipotesi della nascita indesiderata ricorre quando, a causa del mancato rilievo da parte dei medici dell'esistenza di malformazioni del feto, la donna perde la possibilità di abortire.

Leggi

SEPARAZIONE: L’ASSEGNO DI MANTENIMENTO NON SPETTANTE VA RESTITUITO?

Febbraio 2024

La Cassazione, con l’ordinanza n. 31635/2023, è tornata a pronunciarsi sulla ripetibilità delle somme versate a titolo di assegno di mantenimento nel caso in cui venga accertata l’inesistenza dei presupposti per il suo riconoscimento.

Leggi