Articoli

CONDOMINIO: DANNO ALLA SALUTE ED IMMISSIONI INTOLLERABILI

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 21554/18, ha precisato che in tema di immissioni intollerabili il Condominio può comunque ottenere il risarcimento dei danni non patrimoniali pur non potendosi ravvisare un danno patrimoniale alla salute in re ipsa. A parere della Corte infatti si può riconoscere un diritto al risarcimento del danno derivante dalle lesione al normale svolgimento della vita familiare.

La Corte ha inoltre evidenziato che qualora ci si trovi in una situazione in cui le immissioni, anche derivanti da un’attività produttiva, superino la soglia della normale tollerabilità esclude che si debba ricorrere al contemperamento tra la le esigenze abitative e quelle di priorità dell’uso prevista dall’art. 844 c.c.