Esdebitazione

Esdebitazione

La procedura di esdebitazione è stata introdotta nell’ordinamento italiano con la legge n. 3/2012 modificata dal D.L. n. 179/2012 convertito in L. n. 221/12 ed è rivolta a tutti quei soggetti che sono sovra indebitati e che non possono accedere alle procedure concorsuali previste dalla Legge Fallimentare.

L’esdebitazione tende a prospettare un rimedio per liberarsi dai debiti e disporre nuovamente delle proprie risorse patrimoniali, qualora un soggetto, per una serie di eventi che esulano dalla sua volontà, incorra in una di quelle situazioni di sovra indebitamento, come ad esempio una malattia o una crisi familiare, oppure la perdita del lavoro, che comportano un insostenibile aumento degli oneri finanziari da pagare ai creditori.

Per avere accesso a tale procedura si devono possedere due requisiti:

  1. Condizione soggettiva: essere un soggetto non fallibile o essere un debitore che non svolge attività imprenditoriali o professionali;
  2. Condizione oggettiva: trovarsi in una situazione di sovra indebitamento o aver contratto debiti a cui non è più possibile far fronte.

Lo Studio Legale Macchion Resoli & Associati propone ai propri clienti, dopo lo studio approfondito del caso di specie, l’utilizzo anche di questo nuovo strumento normativo, che vede il proprio vantaggio principale nella snellezza e rapidità della procedura. Infatti il ricorso presentato dall'avvocato viene prima sottoposto alla verifica preliminare da parte del Tribunale, in merito al fatto che il piano del consumatore o la proposta dell'accordo non violino norme imperative e, successivamente, con l'ausilio dell'organismo di composizione della crisi, il Tribunale valuta la meritevolezza, la fattibilità e la convenienza della domanda che, se accolta e a determinate condizioni, può condurre alla totale liberazione dal debito originario.